mercoledì 15 giugno 2011

Crostata senza glutine



E' già  da un pò di tempo che  volevo aprire una sezione specifica per chi purtroppo soffre di intolleranze alimentari; anche quando non siamo coinvolti in prima persona,  mi sembrava giusto pensare  agli amici o parenti  che invitiamo ad  un rinfresco, ad una cena o anche ad una semplice  "pizzata del sabato sera". 
Condividere un piatto mette allegria, predispone a relazionarsi con chi ci sta vicino e personalmente  mi mette sempre di buon umore!                                         

Questa ricettina è stata pensata per un'amica intollerante al glutine e al lievito, anche se poi l'abbiamo mangiata proprio tutti, anzi probabilmente ce ne sarebbe voluta un'altra!! La preparazione non è stata affatto lunga ma solo attenta nei dettagli.
Ingredienti per la frolla



Ho messo nella planetaria la farina e lo zucchero, tutte le essenze, il burro a temperatura ambiente, e le uova: una ad una. Ho impastato il tempo necessario e messo il panetto in frigo a riposare, avvolto nella pellicola. 
Ingredienti per la crema limone

  • 1 litro di latte
  • 100 gr. di amido di mais
  • 200 gr. di zucchero
  • il succo di mezzo limone piccolino
  • scorzetta di 2 limoni 
  • cannella
  • un pizzico di sale 
Procedimento
Nel frattempo che la pasta riposava in frigo, mi sono preparata la cremina al limone. Mettendo tutti gli ingredienti ben mescolati sul fuoco, il tempo necessario di raggiungere la consistenza desiderata. E ho messo a raffreddare anche questa, in una ciotola di vetro, coperta con della pellicola (appoggiata alla crema, così non fa la pellicina).

................................


A questo punto ho spianato la frolla direttamente nella teglia, perchè l'impasto essendo privo di maglia glutinica non era elastica e si lacerava. Ma allargarla sulla teglia non è stato per nulla complicato! Poi come al solito quando faccio le crostate ripiene di creme, ho adagiato sull'impasto un foglio di carta da forno e dei ceci secchi, che io utilizzo solo per non fare lievitare troppo le mie crostate. Ho infornato per circa 15 minuti a
180 °C, ho tolto i ceci e fatto cuocere altri 10 minuti, in modo che cuocesse anche la parte superiore.

E questo è il risultato!!
Infine quando tutto era ben freddo, ho farcito di crema al limone. E avendo in casa dell'ottima pasta di mandorla prodotta nella mia città, ho modellato due limoni con qualche fogliolina e colorato con colori alimentari. Vi assicuro che ha un ottimo sapore ed è stata molto gradita da tutti!!

P.s
Ho scoperto solo dopo la pubblicazione del post, che comunque se questa ricetta deve essere preparata per i celiaci è bene utilizzare farine indicate dal prontuario AIC che non abbiano subito nessun tipo di contaminazione!  
Grazie ad una nuova amica Anna,  adesso sto iniziando a comprendere un po meglio come funzionano le cose, per chi soffre di celiachia, se volete trovare ottime ricette e andare sul sicuro visitate il suo stupendo blog..senza glutine per tutti i gusti

19 commenti:

  1. Ciao ho indetto un contest con Illa "La perla della cucina italiana" e mi piacerebbe tanto che tu partecipassi, mi raccomando ti aspetto e per tutti i dettagli passa dal mio blog e nel banner il alto a detsra nel mio blog!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  2. E'vero, bisogna sempre pensare a chi ha intolleranze.... E questa crostata è golosissima!!! complimenti anche per il blog.... :) un bacio

    RispondiElimina
  3. hai avuto una bella idea di postare qualcosa al riguardo...complimenti per il docle
    by da lia

    RispondiElimina
  4. Vedrò di tenermi sempre aggiornata e postare delle altre ricette per questa sezione!
    @ Imma grazie per l'invito al tuo contest, sarà un piacere partecipare: adoro il tuo blog!!

    RispondiElimina
  5. E' proprio bella la tua crostata, decorata benissimo ciao

    RispondiElimina
  6. Che bella crostata!!! E' bello preoccuparsi delle persone che purtroppo hanno questi problemi, vicini o lontani! :-)

    RispondiElimina
  7. Ottima....veramente complimentissimi!!!!!
    Flavia

    RispondiElimina
  8. E' davvero bella la tua torta e poi son rimasta colpita dagli auguri che hai fatto nella barra di lato, devi essere una persona molto dolce ^_^ un pò come me :) per questo sono davvero felice di aver scoperto il tuo blog e mi unisco con piacere ai tuoi lettori!

    Se ti va passa a vedere il mio! se ti piace puoi aggiungerti ai miei lettori, mi farebbe piacere ^__^

    RispondiElimina
  9. ma è bellissima questa crostata, e immagino che sia anche buonissima! complimenti!

    RispondiElimina
  10. Che magnifica variazione, golosissima!!!!

    RispondiElimina
  11. Mamma mia Agata, che bella sta crostata! Deve essere profumatissima, una delizia. E poi la farina di riso è ottima per i dolci, io la uso spesso anche se non sono intollerante. Un baciotto.

    RispondiElimina
  12. che buona ...la voglio provare..
    baci

    RispondiElimina
  13. Ottima idea: buona e altruista!

    RispondiElimina
  14. Brava hai fatto bene, sai che non ho mai provato la farina di riso???

    RispondiElimina
  15. Bravissima!! E' giusto pensare anche a chi è intollerante e devo dire che questa crostata.. per di più al limone... che buonaaaa!!!!!! :)

    RispondiElimina
  16. Ma sei un tesorooooo! Per ora in casa mia nessuna tolleranza al glutine, anche se di allergie ne abbiamo parecchie. Ma tra gli amici di mio figlio ce ne sono e non ti dico quanti problemi mi creo quando li ho a cena. Mi sono un pò organizzata, una collega di mio marito ha questa intolleranza ed allora lei mi procura quando ho bisogno la pasta e il pane. Ma con i dolci è un problema perchè, e tu mi capisci, quelli confezionati non li vogliono, visto che gli altri invece si pappano le mie tortine. E hanno ragione povere creature! Voglio farti una domanda però. Sempre la collega di mio marito mi ha sconsigliato di fare gli gnocchi con la parina apposita perchè non vengono bene, così pure la pasta fresca. Hai da consigliarmi qualche prodotto che possa dare buoni risultati?Tu sei stata un miraggio con questa ricetta. Spero solo mi riesca bene come è venuta a te. Grazie infinite. Un bacino Paola

    RispondiElimina
  17. Grazie a tutti!!
    @ ZiaPolly: questo dolce presenta solo la difficoltà di stendere la pasta, fallo a mano direttamente in stampo e avrai un ottimo risultato! Riguardo gli gnocchi: sinceramente non li ho mai fatti senza farina di grano, ma a mio avviso con la maizena oppure con la fecola dovrebbero venire ancora meglio dei nostri: in quanto delicate e fanno risaltare il sapore delle patate. Fammi sapere mi raccomando...ma tanto passo spesso da te!! Un bacione!
    P.s. Che dici proviamo assieme qualche altro buon dolce per i tuoi ospiti??

    RispondiElimina

Grazie per essere passato a trovarmi, se vuoi lasciare un commento ne sarò felice!